Journalize!

cronache finanziarie dal volto umano

Blackwater, campi di addestramento segreti al confine con il messico

with 19 comments

Riporto questa storia da Democracynow.org. La milizia privata americana Blackwater, operativa già dalla guerra in Somalia a metà anni ’90 e responsabile in Iraq della protezione dei diplomatici americani nei loro spostamenti sopratutto da dentro e fuori la Green Zone di Baghdad, sembra stia approntando un campo di addestramento segreto vicino- guarda caso – al confine con il Messico, frontiera già delimitata dal famoso muro voluto dal presidente Bush per fermare l’immigrazione clandestina. E’come se a Lampedusa, al posto dei nostri CPT, si trovasse un campo di addestramento di un nucleo armato militare. Voi che ne pensate?

Per saperne di più sulla Blackwater, ho trovato su Youtube un video davvero interessante, realizzato da Jeremy Scahill, reporter di The Nation e autore di un libro sulle efferatezze compiute in Iraq da questi “corpi speciali”

Annunci

Written by tony

maggio 5, 2008 a 10:39 am

19 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Hola, por si quieres ampliar información al respecto:

    Te invito a que veas la entrevista que Mara Torres les ha hecho en La 2 Noticias a Jeremy Scahill. En nuestra página tienes el vídeo (es la segunda mirada), y si te apetece comentar, opinar… no dudes en utilizar allí tb los comentarios.

    Vídeo de la entevista a Jeremy Scahill, autor del libro “Blackwater. El auge del ejército mercenario más poderoso del mundo”
    en La 2 Noticias

    Saludos,

    Mara Torres Página no oficial (Labana blog)

  2. I answer you in english, unfortunately I don’t know spanish as well. Blackwater issue is one of the most interesting stories from the line of fire in iraqui war. Thanks for the recomendation, I will stay on the spot!

    tony

    maggio 20, 2008 at 2:51 pm

  3. Ma perchè, al posto di sparlare sui contractors, non vi ficcate una mano in cu** e una in bocca? Così non date fastidio ai governi dell’Occidente civilizzato che cercano di portare un po’ di civiltà anche altrove.
    Zecche schifose…

    Odino

    marzo 20, 2009 at 7:30 pm

  4. Odino sei un coglione …. non sai neanche cosa sia la civiltà sei prigioniero della tua ignoranza. I bastardi della blackwater , che tra l’altro adesso si chiama xee, li ho visti molto da vicino più di una volta e ti assicuro che gli avrei ficcato una pallottola in testa molto molto volentieri….non avete idea di come si comportano , per loro non è guerra è divertimento ed è per questo che a FALLUJA hanno fatto scempio dei loro corpi e hanno fatto bene . Persino in guerra esistono dei limiti e loro di certo non li rispettano.

    il Capitano

    maggio 16, 2009 at 2:58 am

  5. Capitano, ti consiglierei di darci anche qualche prova del fatto che “li hai visti”… mica potremo pretendere che io abbia visto i marziani, vero? no, davvero, “li ho visti”… ma ddddddaaaaaaaaaiiiiiiii…. e poi, scusami, ma che limiti ci sono per un talebanazzo fanatico che piazza bombe su una metro? il rispetto per la vita è sacro, d’accordo. e allora rispettiamoli, nella stessa quantità di rispetto che loro hanno per noi.
    e se muore un mercenario, non è come un soldato, è uno che lavora e lo ha scelto sapendolo benissimo. anche un soldato, certo, ma con la differenza che il soldato ci viene spedito, il mercenario lo chiede.
    tanto il mondo si sta privatizzando, quindi piantiamola con sti moralismi da supermercato.

    non ce l'ho un nome

    giugno 3, 2009 at 10:58 am

  6. ma cosa sappete come’è la vita in quelle zone questi ragazzi(contractor) vanno a lavorare e rischiano la pelle per salvarne altre mentre la popolazione gli odia,si viaggia con l’adrenallina a 1000 e che nessuno mi venga a dire che non valgono,se non ci fossero loro sarebbe un bel casino.continuamo cosi bisogna rompere il culo agli islamici di merda perchè sono dei vigliacchi non affrontano si nascondono e basta gente inutile sulla faccia della terra

    power

    luglio 22, 2009 at 3:09 pm

  7. sono d accordo con i contractor questa gente a le palle x dare filo da torcere a quelle persone pericolose …… mi piacerebbe arruolarmi ma non so a chi rivolgermi.

    david

    agosto 6, 2009 at 8:47 pm

  8. per chi lavora all’estero (come presumo il capitano) non è difficile oggi giorno incontrare un contractor e tanto meno un contractor della blackwater. è un pò pietoso vedere che vi fate delle seghe mentali per questi operatori privati. è inutile dire che non lo facciano per soldi (anche se gran parte di loro lo farebbe gratis). C’è da dire che il 90% di loro arriva da Forze speciali militari di diversi paesi del mondo e così, david, non è che prendono pinco pallino qualsiasi. Condivido con te il fatto che abbiano le palle….e ne hanno anche le palle piene di lavorare in maniera non molto ortodossa…e scusate non posso entrare in particolari. cmq, se non ci fossero loro, non immaginate neppure, quanti altri militari americani sarebbero già sotto terra. Look your nose!!!

    Dolly

    agosto 17, 2009 at 10:40 pm

  9. Scusate, mi sembra che la discussione si stia facendo interessante a più di un anno di distanza dal post. @ il Capitano: davvero li hai visti in azione? Dove? Quando? @ Dolly: perchè le regole di ingaggio non dovrebbero valere per la Blackwater o Xe che dire si voglia? @ Tutti: sto cercando un po’ di materiale a riguardo, conoscete qualcuno che in Italia se ne occupa? E delle vicende di Erik Prince, accusato di aver eliminato i testimoni delle efferatezze della milizia in Iraq?
    Scrivetemi su antonio.vanuzzo@gmail.com

    tony

    agosto 18, 2009 at 3:50 pm

  10. Non capisco perchè i responsabili di questo blog non intervengano per lo meno a rispondere ai commenti indegni che leggo sopra: ”talebanazzo fanatico”, almeno 14 civili innocenti morti in una sparatoria causata dalla blackwater,solo per citarne una,associazione peggio che mafiosa assoldata dal governo americano per supportarlo in una guerra che a quanto dimostrano i fatti, serve solo a far muovere soldi, ti ricordo caro il mio ”non ce l’ho un nome”. ”islamici di merda” scrive power, e dato che non sembra ci sia moderazione in questo blog, caro il mio Power del cazzo, ti auguro di finire appeso al ponte di falluja come quei quattro fottuti imperialisti, ma forse continuando a parlare con questi toni arroganti da guerrafondaio fallito finirai a prendere il premio nobel.

    Andrea

    dicembre 11, 2009 at 1:49 pm

  11. ……la bocca e una ricchezza……..lasciate perdere, c’è sempre qualcuno alle spalle e, sono sicuro che tutti lo sapete, bisognerebbe parlare dei governi……..italiano compreso…..un ingaggio non e solo soldi….orgoglio, patriottismo, onore…..e via discorrendo, anche se per qualcuno di voi questi valori sono cazzate (CAPITANO) c’è gente, me compreso, che ci crede, e perche non farne un mestiere allora? Quindi ci si impegna, si studia non si prende un m16 in mano e si spara, ma si studia ci si rompe il culo e lo si fa con passione, per parare il culo a chi nemmeno conosci, ma che parla la tua lingua e poi esci dal militare che hai un infarinatura, poi ti raffini e smussi tanti difetti, ma si parla di anni, ANNI ragazzi, anni in cui pensi ad altri che magari studiano per diventare avvocati intorno a te e NON LI CRITICHI e NON LI GIUDICHIm ma lli rispetti e quindi GRADIREI RISPETTO CAPITANO per i ragazzi, perche non nasciamo e voliamo.
    Poi quello che succede li ha degli altri risvolti……”mors tua vita mea” inanzitutto, e poi non si puo fare nessun processo alle intenzioni…..senza contare che la spietatezza non e solo di chi fa questo mestiere……ma le REGOLE di guerra che dici di conoscere CAPITANO sai bene che i primi a smorzarle sono loro, i primi a sparare col SORRISO sono loro.
    Dove sei stato CAPITANO che dici di aver visto i black da vicino?
    Non volermene Capitano, ma alcuni commenti si possono risparmiare, se avessi visto quella merda non avresi scritto quelle cose……
    Ciao a tutti
    BlackMamba Italy

    BlackMamba

    gennaio 22, 2010 at 8:31 am

  12. non avevo letto il commento di andrea.
    Calma. non sbagli su tanti punti di vista, ma calmati……ognuno ha la sua visione delle cose e della vita…..su quel ponte non augurare a nessuno di essere appeso…….non sono degli spettacoli carini e a quanto possa non servire, nessuno merita una morte cosi…….NESSUNO……..

    BlackMamba

    gennaio 22, 2010 at 8:38 am

  13. buonasera a tutti, mi dispiace sentire certe affermazioni, soprattutto perchè da quello che leggo sono dovute ad una totale non conoscienza dei fatti. Non si tratta di mancanza di rispetto per gli ideali di nessuno, ma credo ci sia una cosa innata dentro ogni uomo, che va al di la della religione o dell’ appartenenza politica, che si chiama senso della giustizia.
    Se un delinquente violentasse vostra sorella voi vorreste violentare la sua? O semplicemente vorreste giustizia, cioè che paghi la sua colpa? L’ islam è una religione come un’ altra, ricordo che i cristiani si sono macchiati di molti crimini e non solo in passato, l’ ultimo solo pochi mesi fa in Nigeria. Quindi non è un problema di religione, e non è nemmeno un problema politico, o almeno per quello che la politica dovrebbe rappresentare, e non per quello che in verità è, cioè interesse. L’ Italia era a Nassyria in Iraq perchè c’ erano accordi tra l’Eni e politici iraqeni, non eravamo là per insegnare niente a nessuno, purtroppo solo per curare i nostri interessi. Con questo non voglio offendere tutti i ragazzi che hanno servito e servono il paese. Sono convinto che la maggior parte di loro crede in quello che fa e lo ritiene giusto. Sono motivati e io li ammiro. Non ammiro invece chi traveste i prorpri interessi da missione umanitaria. La guerra in Iraq non è una lotta preventiva al terrorismo, non è una missione di pace, è guerra, vi posso garantire che se foste stati là avreste assaporato quello che si sente, uomini d affari di tutto il mondo, che arrivano per spartirsi la torta, che succhiano il sangue di un paese ormai morto. Certo Saddam non era un santo, ma ci sono almeno un altra ventina di paesi nel mondo che hanno una dittatura come l’ aveva l’ Iraq eppure non si fa niente. Comunque la guerra c’ è e deve durare il più a lungo possibile, solo così tutti i grandi potranno averne vantaggi. I contractor che altro non sono che guardie a pagamento anche se il nome in inglese ha sempre un’ altro fascino, fanno il lavoro per cui sono pagati. Alcuni male, altri meglio, alcuni cercano solo fortuna e sfruttano quello che sanno fare, perchè non sanno fare altro. Sono poche le persone che si possono ritenere migliori di loro, soprattutto nel nostro mondo, avvocati, impiegati di banca, assicuratori, agenti immobiliari, sono solo alcuni degli speculatori che uccidono la nostra civiltà cercando a tutti i costi di speculare sul più debole, hanno solo avuto la fortuna di studiare e la fortuna di non vedere i risultati del loro operato se non nel loro conto in banca, chi invece è del mestiere dei cattivi vede il proprio conto aumentare in maniera proporzionale alle schifezze e alle assurdità che vede ogni giorno.

    uomonero

    marzo 24, 2010 at 10:30 pm

  14. una domanda: come fai a dimostrare la correlazione tra presenza degli italiani in Iraq e interessi dell’Eni? Ti riferisci all’accordo dello scorso gennaio per lo sfruttamento del pozzo di Zubair?

    tony

    marzo 25, 2010 at 5:27 pm

  15. prima ancora del caso Quattrocchi, e prima ancora dell’ intervento militare per destituire Saddam, c’ era gia un accordo. Se cerchi su internet trovi i dettagli, è passato un po’ di tempo da quando ne avevo sentito parlare e sono andato a verificare.Per questo non saprei dove indirizzarti. Ricorda comunque che durante il governo Prodi, proprio il presidente stipulò un contratto milionario con l’ AEGIS, per difendere e scortare personale italiano impiegato nel cosi detto programma di sviluppo. Già questo dovrebbe farvi pensare. Lo stato condanna i tre superstiti per arruolamento in paese estero, ma allo stesso tempo vuole premiare chi era con loro ed è morto, poi paga personale straniero per fare quello che condanna. Quindi un controsenso dietro l’ altro. Il giacimento su cui avrebbe dovuto lavorare l’ Eni era quello di Nassyria, guarda caso dove c’ era la base Maestrale dei CC.

    uomonero

    marzo 25, 2010 at 9:20 pm

  16. ho fatto 8 anni nelle forze all’estero sarei interessato a sapere come si potrebbe cooperare con i contractor . Chiunque sapesse con certezza come fare sarei felice di essere contattato su

    solemiodomenico@libero.it

    DOMENICO

    agosto 4, 2011 at 4:05 am

  17. Hey there! Quick question that’s totally off topic. Do you know how to make your site mobile friendly? My weblog looks weird when viewing from my iphone 4. I’m trying to find a template or plugin
    that might be able to resolve this problem. If you have any suggestions, please share.
    With thanks!

    billige ipad

    gennaio 19, 2013 at 1:40 am

  18. “Blackwater, campi di addestramento segreti al confine con il messico Journalize!
    ” honestly enables me think a tiny bit extra.
    I personally appreciated each and every particular piece of this blog post.
    Many thanks ,Linda

    Rickie

    febbraio 21, 2013 at 8:23 am

  19. What’s up, I check your new stuff daily. Your humoristic style is witty, keep it up!

    Online Casinos

    luglio 14, 2013 at 5:29 am


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: