Journalize!

cronache finanziarie dal volto umano

La crisi? In Ungheria si vede dal porno

with 2 comments

La crisi ungherese si vede dal porno. Ex capitale dell’industria pornografica europea, Budapest sta vivendo sulla propria pelle la crisi del settore, che da solo vale lo 0,5 per cento del Pil ungherese. Un giro d’affari che solo due anni fa si aggirava intorno ai 100 milioni di dollari, oggi più in rosso delle celeberrime luci dei suoi 150 bordelli. Insomma, a Budasex, meta mitologica di gite scolastiche per liceali in piena tempesta ormonale, da qualche tempo il porno non tira più. Sono tre i fattori che pesano sulle tasche degli imprenditori dell’hard: pochi attori professionisti, scarsità di location, stipendi elevati. Risultato, a Budapest non conviene più girare film piccanti. Un affermato produttore, che preferisce l’anonimato, alla stregua di un economista, spiega la situazione: non si tratta soltanto del dato taroccato sul rapporto deficit – Pil, al 7,5 per cento e dunque lontano dal limite Ue, fissato al 3 per cento, ma soprattutto l’arrivo dell’euro. La moneta unica, la cui adozione è prevista per il 2015, anche se appare probabile una ridiscussione in sede Ue, alzerà inevitabilmente i costi di produzione. Meglio, dunque, spostarsi ancora più a Est. A Budapest, infatti, racconta il manager, le case di produzione italiane, come la Ikoms di Gianfranco Romagnoli, arrivato per primo in città agli inizi degli anni ’90 per impiantare gli studios hard più grandi d’Europa, e il leggendario

Rocco Siffredi, starebbero letteralmente raschiando il fondo del barile.  Oggi i gusti del pubblico sono cambiati: il web ha spazzato via l’indotto dei dvd venduti nei sexy shop, ma sono ancora pochi, e quasi esclusivamente appannaggio delle grandi major canadesi e statunitensi, i siti web a pagamento che fatturano grandi volumi. Come la 21sextury, numero uno al mondo per capitalizzazione, o la Brazzers, multinazionali che riescono a fare economia di scala, lanciando nuovi titoli prodotti in Ungheria e destinati ai siti web per adulti, soprattutto in Usa, per poi rivenderli in dvd a prezzi da edicola dopo 3 o 4 mesi. Stando alle cifre della rivista americana Forbes, il giro d’affari del porno online a stelle e strisce nel 2009 è stato di circa 12 milioni di dollari, in crescita del 10 per cento sul 2008.

Rocco Siffredi, raggiunto telefonicamente, ha scelto di non rilasciare al Riformista nessun commento, mentre Omar Galanti, considerato il suo erede, traccia un quadro molto preciso della situazione magiara: «Il mercato ungherese è in piena crisi, sopravvive solo chi ha la capacità di strappare grossi contratti, ma chi lavora in produzioni basate a Budapest è poi obbligato a spostarsi verso Los Angeles o San Pietroburgo, nella primo caso per ragioni di funzionamento della macchina organizzativa, nel secondo per la convenienza».  Galanti, che oltre a recitare è anche un produttore, è stato uno dei primi italiani a puntare verso Mosca. Il confronto con Budapest, spiegano gli esperti, è impietoso: in Ungheria, un’attrice semi-sconosciuta guadagna circa 600 euro a scena, e, mediamente, nel Paese si girano 3 ciak la settimana. A San Pietorburgo, invece, il dato sale a 4 scene giornaliere, per 250 euro a ripresa. Tutto l’anno, Natale e ferie estive escluse. Spiega Galanti: «In Russia puoi contare su un bacino di milioni di attrici con esperienza hard, cioè 5 o 6 ragazze nuove al giorno». Gli stessi divi del sesso ungheresi si stanno trasferendo a San Pietroburgo. Come Wesley, stallone superdotato rimasto senza lavoro, chiamato in terra sovietica proprio da Galanti.

Da Il Riformista 6 giugno 2010

Annunci

Written by tony

giugno 8, 2010 a 7:46 pm

Pubblicato su ComunicAzione

Tagged with , , ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Please let me know if you’re looking for a writer for your blog. You have some really great posts and I think I would be a good asset. If you ever want to take some of the load off, I’d absolutely love to write some material for your
    blog in exchange for a link back to mine. Please blast me an email
    if interested. Regards!

    Brazzers Free Account

    agosto 13, 2013 at 11:30 am

  2. CIAO GIANFRANCO SONO PAOLO IL TUO SOCIO DI TANTI ANNI FA TI RICORDI DELLA PELLICCERIA DI CASTELFIDARDO OK SE VUOI CHIAMAMI 3273528055

    Paolo Rampello

    marzo 10, 2014 at 11:03 am


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: